Tra il 1900 e il 1905 viene costituito all’interno della Regia Scuola un laboratorio di architettura navale che possedeva, fin dai suoi esordi, una collezione di modelli di navi e di parti strutturali, oltre che di strumenti di misura e calcolo, con funzione prettamente didattica.

I modelli navali, che comprendono anche particolari strutturali ed alcuni pezzi originali, sono stati riordinati e classificati nel 2004, in occasione di Genova capitale europea della cultura in un libro, I modelli della Regia Scuola Superiore Navale di Genova, a cura di C. Podenzana Bonvino, Genova, 2004, pubblicato dal Dipartimento di Ingegneria Navale e Tecnologie Marine dell'Università di Genova. Alcuni modelli di particolare rilevanza sono ora ospitati presso il Galata Museo del Mare di Genova.

Le attività che si svolgevano all’interno del Regio Arsenale di La Spezia sono sempre state seguite e prese come spunto per l’istruzione degli allievi della Regia Scuola Superiore Navale. Tra i modelli didattici della scuola, infatti, si trovano diversi esemplari che riproducono parti di navi costruite nel Regio Arsenale, come nel caso dei tre modelli relativi a dettagli costruttivi della regia nave da battaglia Regina Margherita:

La corazzata Regina Margherita

Particolarmente curioso il modello di Pontone con Pallone Frenato, un modello probabilmente proveniente sempre dall’Arsenale di La Spezia: con un armamento di tre cannoni di piccolo carico per contrastare l’offensiva aerea all’epoca particolarmente attiva proprio per via dell’uso dei palloni frenati, sistemi aerostatici vincolati all’imbarcazione utilizzati in ambito militare come mezzi da osservazione o sbarramento, essendo questi bersagli facili a causa della loro immobilità.

Pallone-Drago per l'esplorazione a Tripoli

Aldo Molinari foto scattata presso Tripoli all'epoca governatorato italiano - L'Illustrazione italiana n° 52 del 24 dicembre 1911 - Pallone-Drago per l'esplorazione a Tripoli

Oltre alle navi e alle loro componenti, tra i modelli troviamo anche altri tipi di mezzi del mare, i sommergibili, come quello realizzato dall’ingegnere G. Wissiak di Sestri Levante che riproduce un sommergibile di tipo “Laurenti”, unità subaquea progettata da Cesare Laurenti, Maggiore del Genio Navale, laureatosi presso la Regia Scuola Superiore Navale di Genova nel 1892.